Articoli

Disturbi orali e abitudini di igiene orale in gravidanza: indagine conoscitiva

Obiettivi: Il periodo di gestazione comporta in tutti gli organi e i sistemi materni una serie di modificazioni, a causa delle fluttuazioni ormonali che si ripercuotono anche a livello del cavo orale, portando a possibili sviluppi di patologie quali gengivite, epulide gravidica o parodontite. Nel corso degli anni è stata evidenziata altresì la correlazione positiva tra salute orale scarsa ed esiti avversi in gravidanza, come alterazioni del feto, basso peso alla nascita, parto pretermine o preeclampsia. Lo scopo di questo studio è quello di analizzare e comprendere i livelli di conoscenza e informazione delle donne in gravidanza in merito a possibili ripercussioni che possono avere a livello del cavo orale, causate da alterazioni ormonali.
Materiali e metodi: è stato formulato e pubblicato online, dal 01/02/2020 al 31/08/2020, un questionario di 28 domande a risposta multipla, rivolto a donne in gravidanza e neomamme. È stata utilizzata la piattaforma Google Moduli per raccogliere i dati che poi sono stati analizzati statisticamente creando tabelle incrociate con più variabili di dipendenza. Il questionario comprendeva alcune domande iniziali riguardanti dati demografici; la seconda parte del questionario era incentrata sul comprendere lo stile di vita delle mamme; l’ultima parte invece andava ad indagare la consapevolezza e conoscenza della salute orale delle donne e delle loro abitudini di igiene orale, domiciliare e professionale, durante la gravidanza.
Risultati: la coorte di studio è rappresentata da 1191 donne, dalle cui risposte è emerso innanzitutto che circa la metà non era a conoscenza della predisposizione a sviluppare infezioni e problemi parodontali durante il periodo di gestazione. Le stesse hanno notato sanguinamento e gonfiore gengivali durante lo spazzolamento e nonostante ciò, solo il 21% ha effettuato una visita dal proprio dentista per risolvere la situazione. Inoltre, l’88,2% della totalità delle donne non sapeva che problemi a livello del cavo orale possono portare ad esiti avversi della gravidanza.
Conclusioni: La maggioranza delle donne all’interno della nostra coorte di studio, era inconsapevole del fatto di poter avere ripercussioni a livello del cavo orale a causa degli scompensi ormonali, nonostante molte di loro soffrissero di gengiviti e infiammazioni gengivali. Questo significa che la comunicazione tra professionisti sanitari, dal ginecologo all’ostetrica,
dall’odontoiatra all’igienista, presenta spesso delle grosse lacune: è necessario promuovere una concreta prevenzione orale durante la gravidanza per permettere a tutte le donne di venire a conoscenza delle potenziali conseguenze a livello del cavo orale. La prevenzione primaria risulta essere imprescindibile e deve essere messa in atto con la collaborazione delle varie figure professionali che seguono la donna nel corso della gestazione.
Implicazioni Cliniche: Attraverso questo studio si è voluto portare l’attenzione sul fatto che una stretta collaborazione tra professionisti della salute, in particolar modo odontoiatri e igienisti dentali, è necessaria per favorire una corretta gravidanza. Rendere consapevoli le donne incinte del fatto che una corretta igiene orale può avere effetti positivi sulla gravidanza può migliorare la salute sia delle madri che del feto.

Table of Content: Online first