Articoli

Effetto del Covid-19 sugli studenti in odontoiatria e protesi dentaria

Obiettivi: Lo scopo del presente studio è di valutare le opinioni degli studenti in odontoiatria e protesi dentaria sul proprio livello di preparazione dopo l’impatto del Covid-19 (coronavirus disease 2019) e di esaminare le opinioni degli studenti sulle future implicazioni a livello professionale a seguito della pandemia.
Materiali e metodi: Un questionario anonimo digitale è stato distribuito agli studenti appartenenti alla stessa Università. Il questionario comprendeva 6 quesiti riferiti alla preparazione attuale e ai vantaggi e svantaggi della didattica a distanza mentre 8 quesiti erano riferiti alle prospettive future post laurea.
I dati sono stati analizzati statisticamente con il tes Chi-quadro (livello di significatività, p< 0,05). E’ stato adoperato per l’analisi dei risultati il programma statistico SPSS 22.0 (Statistical Package for Social Sciences, Chicago, USA).
Risultati: La percentuale di risposta è stata 94,9% (56 studenti). La maggioranza degli studenti (82,1%) ha espresso l’opinione che le misure preventive adottate nell’Università per contenere la diffusione del virus erano necessarie. Il Covid-19 ha influito sulla preparazione pratica (p< 0,05) mentre non su quella teorica (p> 0,05). Il 46,4% degli studenti ha risposto che le lezioni a distanza erano peggiori rispetto a quelle in presenza ma non è stata osservata una differenza statisticamente significativa rispetto alla percentuale di studenti che ha dichiarato che le lezioni a distanza sono uguali o migliori (p> 0,05). Inoltre, per quanto riguarda gli esami con modalità a distanza, la maggior parte dei partecipanti allo studio ha risposto che non ci sono differenze sostanziali rispetto agli esami svolti in presenza (p< 0,05).
Il 53,6% degli studenti in odontoiatria ha affermato di voler ricominciare le lezioni in aula dopo un significativo decremento dei casi positivi al virus, mentre il 33,9% ha dichiarato di voler partecipare alle lezioni frontali solo dopo la vaccinazione.
Più della metà degli studenti che ha partecipato allo studio (69.6%) ha risposto che la pandemia influirà sulla loro futura attività lavorativa, mentre il 23.2% non ha espresso un’opinione in merito e solo il 7,1% degli studenti ha sostenuto che non vi saranno differenze rispetto al passato (p< 0,05).
In particolare il 48,2% dei partecipanti allo studio ha affermato che sarà meno preparato per la professione futura e il 26,8% ha risposto che lavorerà in misura minore rispetto al passato. Le prospettive future includono: il tirocinio pratico nel corso del sesto anno di Università e frequentare corsi post laurea brevi.
Conclusioni: Ad avviso degli studenti, il proprio livello di preparazione è stato influenzato dal Covid-19 per gli aspetti pratici e clinici. Tuttavia, la maggioranza degli studenti ha espresso l’opinione che le lezioni e gli esami svolti a distanza erano abbastanza simili a quelli tradizionali in presenza. E’ emersa una preoccupazione per il futuro della professione lavorativa.
Significato clinico: Questa emergenza ha incrementato l’insegnamento a distanza e la lezione di oggi sarà di importanza cruciale per il futuro. Il riscontro di opinioni da parte degli studenti è di ausilio per poter migliorare le strategie d’insegnamento e di apprendimento e per poter migliorare quegli aspetti negativi che potrebbero influire sulla loro professione futura.

Table of Content: Online first