Articoli

Esposizione precoce dell’innesto connettivale in sede incisiva inferiore: sempre una complicanza?

Obiettivi: Il lembo avanzato coronale con innesto di tessuto connettivo (CAF+CTG) è considerato la procedura di copertura radicolare più predicibile in chirurgia mucogengivale per tutti i settori del cavo orale fatta eccezione per l’area incisale inferiore dove le condizioni anatomiche locali complicano la sua esecuzione.
Aspetti anatomici limitanti tipicamente presenti in quella sede come forti trazioni muscolari, inserzioni coronali del frenulo e ridotta profondità del fornice influenzano negativamente la passivazione del lembo e la sua stabilità in posizione coronalmente avanzata.
L’esposizione precoce dell’innesto di connettivo è pertanto una complicanza di comune riscontro nel trattamento mediante CAF+CTG delle recessioni gengivali nell’area incisale inferiore.
Questa complicanza può compromettere gli esiti ricostruttivi del trattamento?
Materiali e Metodi: Nel presente lavoro sono stati trattati tre casi di recessione isolata severa dell’incisivo inferiore in tre diversi pazienti mediante CAF+CTG.
La sedi di trattamento presentavano condizioni anatomiche limitanti quali fornice poco rappresentato, scarsa gengiva cheratinizzata, forti trazioni muscolari e inserzione coronale del frenulo.
Le lesioni di recessione erano causa di ipersensibilità dentinale, sanguinamento gengivale frequente
e dolore allo spazzolamento dentale. Tutti i pazienti erano stati precedentemente sottoposti a terapia ortodontica fissa.
I parametri clinici di profondità della recessione (PR), l’altezza del tessuto cheratinizzato (TC), la copertura radicolare (CR), la profondità di sondaggio (PS), l’ipersensibilità dentinale (ID) e l’integrazione cromatica (IC) sono stati misurati al baseline ed a 12 mesi di guarigione.
La tecnica chirurgica applicata prevedeva il sollevamento di un lembo a busta mini-invasivo a spessore parziale che si estendeva agli elementi dentali limitrofi mantenendosi paramaraginale di circa 2mm rispetto al margine gengivale di questi ultimi. Un innesto epitelio-connettivale veniva prelevato dall‘area retro-molare palatina, successivamente disepitelizzato con lama da bisturi e fissato con suture subito al di sotto della CEJ dell’elemento dentale con recessione. Il lembo a busta veniva poi avanzato coronalmente a copertura dell’innesto connettivale e suturato alle papille anatomiche del dente trattato. Le suture venivano rimosse a una e due settimane.
Risultati: L’intervento è stato ben tollerato dai pazienti con un limitato ricorso ai farmaci
antidolorifici. L’esposizione precoce dell’innesto di connettivo si è verificata tra la prima e la seconda settimana di guarigione come conseguenza dello scivolamento in direzione apicale del lembo per le trazioni esercitate dalla muscolatura del fornice.
L’innesto esposto appariva epitelizzato e ben vascolarizzato rimanendo localizzato a copertura della radice come da posizione stabilita nella fase chirurgica.
L’esito ricostruttivo a 12 mesi è stato soddisfacente in termini di: copertura radicolare (CR) (di almeno 3 mm, completa in 2 casi su 3), sviluppo di un’adeguata banda di tessuto cheratinizzato (TC)(di almeno 4 mm), integrazione cromatica (IC), ripristino della corretta profondità di fornice e rimozione/dislocazione apicale del frenulo.
Tutti i pazienti hanno visto risolto il problema di ipersensibilità dentinale con la possibilità di una migliore esecuzione delle manovre igieniche domiciliari.
Conclusioni: Nei tre casi trattati nel presente studio l’esposizione precoce dell’innesto di connettivo
non ha comportato un impatto negativo sugli esiti ricostruttivi del trattamento.
La guarigione esposta dell’innesto ha favorito la cheratinizzazione dei tessuti e contestualmente lo
scivolamento in direzione apicale del lembo ha determinato l’approfondimento del fornice e la dislocazione apicale del frenulo. Ulteriori approfondimenti sono necessari.
Implicazioni Cliniche: Nei limiti dello studio emerge che l’innesto di connettivo possa correttamente
attecchire sulla superfice radicolare anche se precocemente esposto.

Table of Content: Online first