Articoli

Psoriasi Orale e Disordini Temporo-mandibolari: una revisione sistematica con meta-analisi

Introduzione: La psoriasi è una patologia infiammatoria sistemica, immuno-mediata, ad eziologia ignota. Colpisce il 2-4% della popolazione occidentale ed è caratterizzata da placche o papule rosse, circolari, circoscritte, con una squama grigia o argentea. Nonostante molti studi abbiano riportato una possibile associazione tra la psoriasi e diverse condizioni orali, l’esistenza di una eventuale associazione con i Disordini Temporo-Mandibolari (TMD), non è stato ancora dimostrata.
L’obiettivo di questa revisione è quello di analizzare la letteratura riguardante l’incidenza di TMD in pazienti affetti da psoriasi e di determinare la loro prevalenza rispetto agli individui sani.
Metodi: Il quesito clinico alla base di questa revisione sistematica, formulato secondo l’acronimo PICO (Partecipanti, Interventi, Comparatori, Outcome) è stato: “In soggetti adulti affetti da psoriasi è possibile rilevare clinicamente e radiograficamente una maggiore incidenza di DTM rispetto ai soggetti non affetti?”. Per rispondere a tale quesito è stata condotta una ricerca, limitata alla sola lingua inglese, utilizzando descrittori MeSH (Medical Subject Headings) e “Free text word” inseriti in specifiche stringhe. PubMed, Scopus, Web of Science e CENTRAL sono stati usati come motori di ricerca. Sono stati inclusi soltanto studi osservazionali, in lingua inglese, disponibili in fulltext. La checklist PRISMA è stata utilizzata come linea guida per questa revisione. Il codice di registrazione PROSPERO è CRD42019127178. Una meta-analisi è stata condotta utilizzando il software Review Manager (Review Manager (RevMan) [Computer program]. Version 5.4, The
Cochrane Collaboration, 2020). I risultati sono stati poi riassunti mediante grafici “Forest plot”. Il rischio di bias è stato valutato utilizzando una versione modificata della Newcastle Ottawa Scale.
Risultati: Tra i 127 articoli analizzati, 3 sono stati inclusi in questa revisione. La metanalisi è stata eseguita su 300 casi e 401 controlli, eseguendo il calcolo di prevalenza e odds ratio, ed ha rivelato che i pazienti affetti da psoriasi hanno una probabilità quasi tripla di sviluppare TMD: la prevalenza media di DTM nei pazienti affetti è stata del 40.67% contro il 16.96% nei pazienti sani (OR = 2.94, 95% CI 1.1-7.9).
Conclusione: Sebbene sia stato dimostrato che la psoriasi possa anche causare disturbi alle articolazioni, determinando una patologia nota come artrite psoriasica, il coinvolgimento dell’ATM in tale quadro è stato oggetto di pochi studi che hanno dato risultati discordanti e non sempre significativi. Attraverso l’analisi dei risultati ottenuti dai motori di ricerca internazionali consultati questa revisione sistematica ha dimostrato un rischio aumentato di 2.94 volte da parte dei soggetti affetti da psoriasi di sviluppare DTM rispetto a soggetti sani: i DTM sono quindi più frequenti nei soggetti affetti da psoriasi rispetto alla popolazione generale. Studi futuri dovranno essere condotti per comprendere il meccanismo alla base di questa associazione, e per comprendere il comportamento delle manifestazioni orali nei soggetti affetti da psoriasi, in relazione alla loro severità e risposta al trattamento.
Significato Clinico: In conclusione, bisogna considerare che, sebbene con le limitazioni riportate, i dati derivanti dalle analisi condotte evidenzino che i pazienti affetti da psoriasi presentano un aumentato rischio di sviluppare DTM; è dunque raccomandabile uno stretto controllo odontoiatrico per prevenire o intercettare precocemente tali sviluppi.

Table of Content: Online first