Articoli

Gestione chirurgica di raro osteoma periferico del seno mascellare associato a canino incluso contro laterale

Obiettivi  Si riporta il caso di un raro osteoma periferico del seno mascellare sinistro associato alla presenza di inclusione del canino superiore destro.

Materiali e Metodi  La lesione è stata asportata chirurgicamente mediante l’ausilio del bisturi piezoelettrico e successivamente sottoposta a esame istopatologico.

Importante nella programmazione terapeutica è risultata essere la tomografia computerizzata a fascio conico (Cone Beam Computed Tomography, CBCT) che ha permesso la pianificazione di un approccio chirurgico il più possibile conservativo e rispettoso delle strutture anatomiche vicine.

Risultati e Conclusioni  Il decorso postoperatorio si è svolto senza complicanze e l’ortopantomografia a un anno di distanza evidenzia la presenza di una buona rigenerazione ossea nel sito dell’intervento e l’assenza di complicanze locali.

L’osteoma è un tumore benigno caratterizzato da una crescita lenta e dall’assenza di aggressività locale. Per lo più asintomatico, viene generalmente diagnosticato in modo incidentale dopo esami radiologici eseguiti di routine o per altri motivi in soggetti giovani, entro i 30- 40 anni.

La rilevanza clinica degli osteomi risiede principalmente nella loro differenziazione da lesioni tumorali maligne come gli osteosarcomi e nell’esclusione della sindrome di Gardner quale patologia di base associata.

Per continuare la lettura scarica l’allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.09.2016.09

 

Table of Content: Vol. 84 – Issue 09 – Novembre 2016