Articoli

Utilizzo di un espansore mascellare rapido modificato in un caso di amelogenesi imperfetta

Obiettivi. Scopo del lavoro è descrivere l’uso di un espansore rapido del palato in un paziente con amelogenesi imperfetta.

Materiali e Metodi. Il caso in esame riguarda una bambina di 6 anni affetta da amelogenesi imperfetta di tipo ipoplastico con malocclusione caratterizzata da: contrazione trasversale del palato, morso profondo, protrusione bimascellare, divergenza aumentata, affollamento inferiore.
Il tipo ipoplasico è un’anomalia su base ereditaria, caratterizzata da alterazioni nella struttura dello smalto, che si instaura durante la fase a campana. Nei pazienti affetti da amelogenesi imperfetta, l’utilizzo di espansori rapidi o di bande sui molari è reso difficile dalle anomalie di struttura dello smalto, di conseguenza è stato ideato e realizzato un espansore rapido del mascellare modificato.

Risultati. Il dispositivo in oggetto ha permesso l’espansione del mascellare superiore in 15 giorni con il mantenimento del risultato ottenuto dopo un follow-up di un anno.

Conclusioni.  L’utilizzo di un espansore modificato ha prodotto un’espansione efficace e stabile nel tempo.

Per continuare la lettura scaricare l’allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.06.2017.07