Articles

Un caposaldo dell’attività chirurgica

Integralmente rinnovata, la nuova edizione del Manuale del professor Chiapasco dedica particolare atten­zione – oltre agli argomenti tipici della chirurgia orale, adeguatamen­te aggiornati ed espansi – all’inqua­dramento e alla gestione dei pazienti che assumono farmaci, quali i nuovi anticoa­gulanti e i bifosfonati, i cui effetti sulla chi­rurgia orale erano, fino a non molto tem­po fa, poco noti.

Notevoli ampliamenti sono stati apporta­ti al capitolo dedicato all’implantologia – sia di base che complessa, con partico­lare attenzione non solo agli aspetti fun­zionali ma anche estetici della riabilitazio­ne – vista la rapida evoluzione e la grande rilevanza clinica che è andata assumen­do nell’ultimo decennio dal punto di vista tecnologico, ma soprattutto della pianifi­cazione delle modalità di trattamento.

Pianificazione, professor Chiapasco, che è alla base del successo dell’intervento chirurgico.

Oggi più che mai… Un corretto bilancio pre-operatorio è fondamentale al fine di evitare complicanze nel corso dell’inter­vento e nel post-operatorio. Infatti, il bravo chirurgo deve avere manualità, che può essere un talento naturale o co­struita con la perseveranza, ma l’esecu­zione è solo la fase conclusiva di un iter, che parte da una diagnosi approfondita rivolta alla raccolta delle informazioni re­lative alla patologia da trattare e all’in­quadramento dello stato di salute gene­rale del paziente.

Anche l’anatomia viene approfondita, con un capitolo dedicato.

È una cosa a cui ho tenuto sempre molto e che purtroppo viene spesso trascurata.

La conoscenza dell’anatomia dei ma­scellari e del cavo orale è essenziale per eseguire un intervento chirurgico nel ri­spetto dell’integrità sia delle strutture anatomiche comprese nel campo opera­torio sia di quelle adiacenti.

Per continuare la lettura gli abbonati possono scaricare l’allegato.

Table of Content: Vol. 88 – Issue 10 – Dicembre 2020