Articoli

Sentimentale

Why are so many young people getting cancer? è il titolo di un articolo apparso poche settimane fa su Nature. La domanda nasce dai dati che da qualche tempo mostrano una costante crescita dell’incidenza di numerosi tumori maligni tra le persone sotto i 50 anni, spesso in assenza dei fattori di rischio tradizionalmente noti. Ecco alcuni numeri che possono darvi un’idea: nel mondo tra il 1990 e il 2019 i tumori precoci sono aumentati del 79% e le morti collegate del 28%, mentre tra il 2016 e il 2019 i tumori al seno precoci sono aumentati negli Stati Uniti del 3,8% all’anno. Donne e gruppi socialmente fragili sembrano essere i più colpiti. Per questo tra gli indiziati ci sono fattori di rischio come qualità dell’alimentazione, stili di vita, obesità, modifiche del microbiota, ma fino a ora non si è capito molto. Tra i tanti tumori anche quelli della bocca sono in aumento tra i giovani e le donne, e anche in questo caso in assenza di fumo e alcol.

Di questo e altro stavo parlando pochi giorni fa in una delle tante occasioni in cui provo a sensibilizzare sul cancro della bocca, raccogliendo nel frattempo sostegno e fondi per ACAPO (www.acapo.info), la nostra associazione che si occupa di questa malattia (mi raccomando il 5×1000). La sede era un grosso studio di Milano e il pubblico era composto da una trentina tra odontoiatri, igienisti, assistenti, pazienti e curiosi.

Al termine vengo avvicinato da una coppia non giovanissima, ma molto sorridente. Non mi pare di conoscerli, ma lui mi dice che gli avevo diagnosticato un cancro nei primi anni Novanta, che non potevo ricordarmi di lui, ma che loro si ricordavano di me giovanissimo dottorino e della mia moto (che è sempre la stessa trent’anni dopo). Mi dicono cose molto belle, mi ringraziano per quello che ho fatto allora e sto facendo adesso. Io provo a schermirmi, e per uscire dall’imbarazzo sto per dire, come sono solito in queste situazioni, che quello in fondo è il mio lavoro. Ma prima che io apra bocca, la signora mi butta le braccia al collo e mi abbraccia. Io allora non dico niente, ricambio, e mi trovo a pensare che sarà pure il mio lavoro, ma che non è solo un lavoro. E che con l’età si diventa sentimentali.

Buona lettura.

Giovanni Lodi, Direttore Scientifico Dental Cadmos

Table of Contents: Vol. 92 – Issue 5 – Maggio 2024

Indexed on: SCOPUS | WEB OF SCIENCE | EMBASE | GOOGLE SCHOLAR | CROSSREF

Impact factor 2022: 0,2