Articoli

Neoformazione palatale asintomatica a lenta crescita

Un paziente di 71 anni si presenta alla nostra osservazione, presso l’ambulatorio di Medicina Orale S.C. Odontostomatologia II dell’ASST Santi Paolo e Carlo di Milano, per una neoformazione palatale presente da alcuni anni, aumentata di dimensioni nelle ultime settimane.
In anamnesi il paziente riporta di essere affetto da diabete mellito e ipertensione arteriosa, e risulta conseguentemente in terapia farmacologica con: metformina, insulina, canagliflozin, fenofibrato, olmesartan medoxomil e amlodipina besilato e torasemide sodica.
All’esame obiettivo intraorale si evidenzia una neoformazione sessile e tondeggiante, con un diametro maggiore di circa 3 cm, localizzata nella regione mediana a livello del terzo medio e del terzo posteriore del palato duro. La lesione presenta una superficie di colore roseo e due porzioni con aspetto superficialmente ulcerato.
Il paziente, portatore di una protesi rimovibile parziale superiore, riferisce che tale lesione sia asintomatica e non dolente alla palpazione da diversi anni, ma riporta un aumento di volume evidente nelle ultime settimane che ha causato l’impossibilità di calzare il manufatto protesico nonché evidenti difficoltà durante la masticazione.
È stata eseguita una TC cone-beam del mascellare superiore che ha evidenziato un’erosione a tutto spessore del palato duro estesa fino al pavimento della cavità nasale.

Table of Content: Vol. 90 – Issue 9 – Novembre 2022

Accedi ai corsi Dental Cadmos ed ECM33